IL LIBRO

Consigliare un libro è come consigliare un profumo, quasi impossiblie. Ma esiste un profumo dei libri? Un profumo universale? L’odore della carta, dell’inchiostro e della colla, l’odore delle pagine... esiste di certo il profumo della scoperta, del sapere, dell’informazione, della fantasia.

A ciascuno la sua fragranza.


 

 

Lezioni di strategia

di David B. Yoffie e Michael A. Cusumano.

 

Cosa hanno in comune Bill Gates, Andy Grove e Steve Jobs? Tutti e tre hanno rivoluzionato il mondo della tecnologia attraverso le loro aziende, raggiungendo il successo planetario.
Come hanno fatto? È quello che spiega questo libro di David B. Yoffie e Michael A. Cusumano.
Lezioni di strategia riunisce le best practice del management strategico e dell’imprenditorialità nel settore high-tech, offrendo suggerimenti che saranno preziosi sia per i fondatori di start-up sia per i dirigenti d’azienda.
Tra il 1968 e il 1976, Bill Gates, Andy Grove e Steve Jobs fondarono tre aziende che avrebbero trasformato il mondo della tecnologia, creando valore per oltre mille miliardi di dollari e cambiando la nostra vita quotidiana.
Come hanno raggiunto questi risultati straordinari? Questo libro ripercorre per la prima volta in parallelo la storia di questi tre imprenditori, i loro successi e insuccessi, i punti in comune e le differenze, rivelando le strategie e le tattiche di business con cui hanno costruito le loro aziende.


 

 Milioni di farfalle

di Eben Alexander

 

“Ero in un posto con tante nuvole, bianche e rosa in mezzo a un cielo blu intenso…. Intorno a noi c’erano milioni di farfalle, un fiume di vita e di colore che scorreva nell’aria” queste sono alcune delle parole usate da Eben Alexander, neurochirurgo e professore alla Medical School dell’università di Harvard per descrivere il Paradiso.

 

 


 

Il peso della grazia

di Christian Raimo

 

Il primo romanzo di Christian Raimo edito da Einaudi nella collana Supercoralli. Non è solo una storia d’amore, come è stato definito dai più, ma in realtà i temi in esso presenti sono dei più diversi: dal disagio esistenziale al disgregamento della famiglia, dal disadattamento sociale alla ricerca interiore, per noi parlare della volontà di denuncia di molti aspetti negativi della nostra Italia quali il precariato e lo sfruttamento dei lavoratori stranieri.

 


 

Siamo quel che diciamo

di Gabriella Ambrosio

 

A metà tra il manuale e il racconto, anche questo bel libro fa riflettere. Sulla creatività, sulle proprie capacità e anche sul futuro e il senso della pubblicità in un mondo dominato dalle immagini e in cui sembra che tutto sia già stato detto e scritto.

 


 

Figure retoriche e pubblicità.

di Michelangelo Coviello

La creatività è una formidabile macchina di produzione di immagini, che hanno lo stesso linguaggio dei sogni: "Siamo fatti della stessa materia dei sogni", diceva Shakespeare qualche secolo fa.